Pimienta entra in servizio nello Yucatan

La Pimienta, una centrale solare di Atlas Renewable Energy in Messico, è ora pienamente operativa.
La Pimienta

La Pimienta, una centrale solare di Atlas Renewable Energy in Messico, è ora pienamente operativa.

Un progetto importante

La Pimienta si trova nello stato di Campeche, in Messico. L’impianto solare ha una capacità di 300 MW, che lo rende il secondo impianto solare più grande del Paese. In questo modo, fornirà energia con un contratto di 15 anni.

L’obiettivo della centrale solare di La Pimienta è quello di soddisfare il fabbisogno elettrico della penisola dello Yucatan. Il sito è composto da oltre un milione di pannelli solari, distribuiti su 651 ettari. L’impianto produrrà circa 789 GWh all’anno per fornire energia a oltre 300.000 famiglie.

La Pimienta rappresenta il primo investimento su larga scala in energia solare rinnovabile in Campeche. Il progetto è sostenuto dalla Banca interamericana di sviluppo e dalla Banca nazionale per le opere e i servizi pubblici. Al progetto partecipano anche MUFG Bank, Sumitomo Mitsui Banking Corporation (SMBC) e Société Générale.

Considerazione socio-ambientale

Camilo Serrano, Direttore Generale di Atlas Renewable Energy in Messico, afferma:

“Siamo molto orgogliosi che il nostro più grande progetto sia ora pienamente operativo. Questo progetto è molto speciale per noi, perché siamo in grado di fornire energia pulita alla penisola dello Yucatan e di evitare l’emissione di oltre 1,7 milioni di tonnellate di CO2. Inoltre, siamo in grado di promuovere programmi sociali e ambientali unici che contribuiranno al benessere delle comunità circostanti e alla conservazione dell’ecosistema locale.”

Durante la costruzione de La Pimienta, la società ha attuato una serie di programmi socio-ambientali. Inoltre, la costruzione della centrale solare ha creato più di 1000 posti di lavoro per la popolazione locale.

Anche Atlas Renewable Energy ha realizzato il progetto Carmen. Si tratta di un programma in collaborazione con le autorità sanitarie locali per rendere accessibile l’assistenza sanitaria alle comunità vicine. Inoltre, l’azienda ha sostenuto la comunità con l’installazione di bagni e stufe a legna per oltre 40 famiglie.

Infine, l’azienda ha istituito un programma di biodiversità per preservare la flora e la fauna locali. In questo modo, l’azienda reintegra la flora locale che è stata salvata durante la fase di costruzione dell’impianto. Inoltre, realizzerà un programma di riforestazione di 450 ettari, con l’intenzione di piantare quasi 100.000 esemplari.

Dans cet article :

Articles qui pourraient vous intéresser

e-fuel : HIF avvia il progetto Matagorda eFuels

HIF, l’azienda leader nel settore dei combustibili elettronici, ha annunciato di aver incaricato Betchel Energy, Siemens Energy e Topsoe di realizzare l’ingegneria e la progettazione di matagorda eFuels.

Avete già un account? accedi qui.

Continua a leggere

Accesso illimitato

1€ a settimana senza impegno
Fatturato al mese
  • Godetevi l'accesso illimitato alle ultime notizie professionali del settore. Annullamento online in qualsiasi momento.

Articoli limitati per mese

Gratuito
  • Accedere ad alcuni dei nostri articoli e personalizzare le newsletter in base ai propri interessi.

Non è richiesto alcun impegno, si può annullare in qualsiasi momento.
Il vostro metodo di pagamento verrà automaticamente addebitato in anticipo ogni 4 settimane. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. È possibile annullare in qualsiasi momento. Possono essere applicate altre restrizioni e tasse. Le offerte e i prezzi sono soggetti a modifiche senza preavviso.