Le dimissioni dell’amministratore delegato del gigante petrolifero giapponese sono legate a un caso di violenza sessuale

Eneos Holdings ha confermato mercoledì che le brusche dimissioni del suo amministratore delegato in agosto erano legate al suo coinvolgimento in un caso di violenza sessuale.
Eneos Holding group Japon

Il gigante petrolifero giapponese Eneos Holdings ha confermato mercoledì che le brusche dimissioni del suo amministratore delegato, avvenute in agosto, erano legate al suo coinvolgimento in un caso di violenza sessuale rivelato lo stesso giorno da un tabloid giapponese.
In un comunicato, Eneos ha dichiarato di ritenere il comportamento del suo ex amministratore delegato Tsutomu Sugimori “estremamente deplorevole” e contrario a valori quali il rispetto dei diritti umani, che il gruppo afferma di aver reso “priorità assolute”.

Eneos, che il 12 agosto ha annunciato a sorpresa le dimissioni di Sugimori per “motivi personali”, non ha fornito dettagli sulla vicenda, ma nella sua dichiarazione di mercoledì ha fatto riferimento alle informazioni pubblicate dai media.

Secondo la rivista scandalistica Shukan Shincho, a luglio Sugimori ha aggredito sessualmente una hostess di un bar nella prefettura di Okinawa (Giappone sud-occidentale), baciandola anche con la forza. Secondo quanto riferito, è stata anche ferita fisicamente quando ha cercato di resistere.

Nella sua dichiarazione, Eneos ha affermato di aver evitato di parlare apertamente del caso fino ad ora per proteggere la privacy della vittima. Il movimento sociale #MeToo, che dal 2017 ha liberato le voci di molte vittime di violenza sessuale in tutto il mondo, ha avuto un impatto minore in Giappone rispetto a molti altri Paesi, sebbene abbia contribuito a spostare un po’ le linee anche lì.

Recentemente, ad esempio, un’ex membro delle Forze di autodifesa giapponesi ha reso pubblica la sua lotta per far riconoscere un’aggressione sessuale che dice di aver subito per mano di colleghi maschi lo scorso anno. Ciò ha spinto il Ministero della Difesa giapponese a riprendere le indagini e a esaminare molti altri casi simili emersi sulla sua scia.

Dans cet article :

Articles qui pourraient vous intéresser

Qijang, grandi riserve di gas

Qijang, il primo giacimento cinese di shale gas, rivela un’importante scoperta nel bacino del Sichuan nella prima fase.

Avete già un account? accedi qui.

Continua a leggere

Accesso illimitato

1€ a settimana senza impegno
Fatturato al mese
  • Godetevi l'accesso illimitato alle ultime notizie professionali del settore. Annullamento online in qualsiasi momento.

Articoli limitati per mese

Gratuito
  • Accedere ad alcuni dei nostri articoli e personalizzare le newsletter in base ai propri interessi.

Non è richiesto alcun impegno, si può annullare in qualsiasi momento.
Il vostro metodo di pagamento verrà automaticamente addebitato in anticipo ogni 4 settimane. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. È possibile annullare in qualsiasi momento. Possono essere applicate altre restrizioni e tasse. Le offerte e i prezzi sono soggetti a modifiche senza preavviso.