Il settore solare europeo è destinato a una crescita record nel 2023

Si prevede che il settore solare in Europa continuerà a crescere nel 2023, con un miglioramento della redditività dei progetti nonostante un aumento inflazionistico dei costi.
Sans titre(40)

Secondo l’associazione di settore SolarPower Europe, si prevedono 54 GW di nuove installazioni. Nonostante il previsto rimbalzo del costo scontato dell’energia, la quota del solare nel mix energetico europeo dovrebbe raddoppiare.

L’alba dell’età solare in Europa

Michael Schmela, direttore del settore Market Intelligence di SolarPower Europe, afferma:

“Forse il 2022 sarà ricordato in Europa come l’alba dell’era solare”.

Egli sottolinea l’importanza della guerra in Ucraina e dei palliativi necessari per il gas russo. Aggiunge che l’energia solare soddisfa tutti e tre i requisiti del trilemma energetico: sostenibilità, convenienza e sicurezza dell’approvvigionamento.

Bruno Brunetti, responsabile globale di S&P per l’analisi dell’elettricità a basse emissioni di carbonio, ha dichiarato:

“Nonostante l’incertezza a breve termine creata dall’inflazione, dai tetti alle entrate e dalla riforma del mercato, l’accelerazione dell’energia solare distribuita e la ripresa dei progetti stanno contribuendo a sostenere la crescita del settore solare in Europa”. L’Europa occidentale continuerà quindi a guidare il boom del solare. La quota del solare dovrebbe raddoppiare dall’attuale 8% al 20% nel 2030″… “I forti obiettivi aziendali di approvvigionamento di energia rinnovabile stanno sostenendo la crescita del settore solare, sia attraverso le APP che i GO”.

Brunetti prevede che le GO dell’UE raggiungeranno una media di 6 €/MWh entro il 2023. Inoltre, gli analisti di S&P hanno alzato le previsioni per le aggiunte di energia solare da 5 a 6 GW/anno nel periodo 2022-2027. Queste aggiunte contribuiranno quindi alla crescita del settore solare in Europa.

Il 20 dicembre la piattaforma di pricing PPA Pexapark ha quotato un indice PPA a 10 anni per il solare europeo a 83,52 euro/MWh. Ciò corrisponde a un aumento del 29% rispetto ai livelli precedenti.

Tuttavia, i prezzi regionali possono differire notevolmente, influenzando così la crescita del settore solare in Europa. L’indice Pexapark per la Spagna è stato fissato a 52,54 euro/MWh, mentre quello per la Germania a 92,86 euro/MWh.

L’aumento dei costi dei progetti solari è legato all’inflazione

Secondo S&P, l’aumento dei prezzi dei moduli solari dovrebbe diminuire grazie alla risoluzione dei colli di bottiglia della catena di fornitura e al calo dei costi delle materie prime. Ad esempio, il prezzo del silicio policristallino è sceso nel quarto trimestre del 2022 a 35,48 dollari/kg. Questo dato rappresenta un calo dell’8% rispetto al terzo trimestre.

C’è un altro fattore che incide sulla crescita del settore solare in Europa. La spesa media in conto capitale per un progetto solare è in aumento, soprattutto in Germania. L’aumento è di circa il 30% negli ultimi due anni, con una media di 640.000 dollari/MW. Ad esempio, i moduli fotovoltaici rappresentano da soli il 45% del costo in Germania. Tuttavia, secondo S&P, la Germania potrebbe ritirare il proprio sostegno alle aste solari per una serie di motivi.

Inoltre, S&P prevede che i LCOE del solare diminuiranno nuovamente nel 2023 e si ridurranno nel lungo periodo. I LCOE tedeschi dovrebbero scendere da 50 USD/MWh nel 2022 a 35 USD/MWh nel 2023. In confronto, i LCOE spagnoli dovrebbero scendere da circa 40 USD/MWh nel 2022 a 20 USD/MWh nel 2023.

L’energia solare torna alla ribalta in Europa

Allo stesso tempo, la crescente dipendenza dalla Cina sta diventando un problema per la crescita del settore solare in Europa. Ursula Von Der Leyen, Presidente della CE, propone la creazione di un club delle materie prime come misura transitoria. Fornisce un sostegno supplementare per contrastare l’Inflation Reduction Act (IRA) degli Stati Uniti. In effetti, gli obiettivi sono simili a quelli di Repower Eu.

Leggi su energynews.pro: Il finanziamento ISB rafforza REPowerEU

 

Secondo S&P, il rafforzamento delle infrastrutture di rete e delle competenze della forza lavoro sono le aree più importanti oltre a un quadro normativo stabile. Inoltre, due terzi dei 209 GW di capacità solare installata nell’UE sono ancora sui tetti. Secondo Schmela, questo segmento, che sta crescendo più rapidamente dei progetti su larga scala, sarà sempre più importante.

Schmela di S&P ritiene inoltre che il settore delle batterie diventerà redditizio, anche a causa dell’aumento delle bollette elettriche. S&P calcola che il mercato delle batterie dovrebbe raggiungere i 9,3 Gwh di capacità entro la fine del 2022, più che triplicando il livello del 2020. 1 milione di case europee verrebbero così dotate di batterie. Schmela afferma:

“Una tecnologia a volte trascurata, ma le batterie sono diventate un componente standard dei sistemi solari domestici nei principali mercati”.

 

I requisiti obbligatori per i pannelli solari che l’UE sta introducendo contribuiranno ad accelerare la transizione energetica verso il fotovoltaico. Brunetti di S&P afferma che per il 2023 rimane una grande incertezza: la prevista riforma del mercato del gas e dell’elettricità dell’UE. Questo perché mira a spezzare il legame tra i prezzi dell’elettricità e del gas. Un gran numero di modelli è in discussione per definire le modalità di crescita del solare in Europa. Tuttavia, non esistono linee guida chiare su come o se abbandonare il modello del prezzo marginale.

 

Dans cet article :

Articles qui pourraient vous intéresser

Il petrolio scende ancora, la Cina in primo piano

I prezzi del petrolio hanno continuato a scendere mercoledì a causa dell’intensificarsi delle preoccupazioni per la situazione sanitaria della Cina, mentre la seconda economia mondiale è in preda a una forte ondata di covid…

Avete già un account? accedi qui.

Continua a leggere

Accesso illimitato

1€ a settimana senza impegno
Fatturato al mese
  • Godetevi l'accesso illimitato alle ultime notizie professionali del settore. Annullamento online in qualsiasi momento.

Articoli limitati per mese

Gratuito
  • Accedere ad alcuni dei nostri articoli e personalizzare le newsletter in base ai propri interessi.

Non è richiesto alcun impegno, si può annullare in qualsiasi momento.
Il vostro metodo di pagamento verrà automaticamente addebitato in anticipo ogni 4 settimane. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. È possibile annullare in qualsiasi momento. Possono essere applicate altre restrizioni e tasse. Le offerte e i prezzi sono soggetti a modifiche senza preavviso.