Fervo raccoglie 138 milioni di dollari

Fervo, lo sviluppatore di energia geotermica di nuova generazione, ha raccolto con successo 138 milioni di dollari di finanziamenti, consentendogli di espandersi. Grazie alle tecnologie utilizzate da Fervo, l'energia geotermica potrebbe diventare un'importante alternativa per la transizione energetica globale.
Fervo_EnergyNews

Fervo Energy, azienda leader nel settore dell’energia geotermica di nuova generazione, ha raccolto con successo 138 milioni di dollari di nuovi finanziamenti. Il finanziamento, guidato da DCVC, proviene da investitori quali CPP Investments, Liberty Energy, Macquarie, Impact Science Ventures e Prelude Ventures.

I fondi raccolti saranno investiti nella costruzione e nel funzionamento di centrali elettriche a zero emissioni, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. L’anno scorso lo sviluppatore aveva già raccolto 28 milioni di dollari per l’innovazione geotermica.

Fervo si dispiega

La società Fervo ha modernizzato lo sfruttamento geotermico adottando le innovazioni dell’industria petrolifera e del gas. Fervo utilizza la perforazione orizzontale e il rilevamento distribuito in fibra ottica per sfruttare i giacimenti sotterranei di roccia calda. Questi metodi l’hanno resa una fonte di energia affidabile, conveniente e comoda.

Tim Latimer, CEO di Fervo, spiega:

“Gli acquirenti di energia elettrica sono interessati alla geotermia perché sono attivamente alla ricerca di fonti energetiche affidabili in grado di far fronte ai cambiamenti climatici e all’aumento dei prezzi dell’energia”.

I fondi raccolti da Fervo permetteranno all’azienda di acquistare centrali elettriche in Nevada e Utah. L’azienda è interessata anche a progetti in California, Oregon, Colorado, Idaho e Nuovo Messico, oltre che a livello internazionale. Il denaro raccolto sarà utilizzato per valutare il potenziale di questi ultimi siti.

Fervo ha anche avviato il primo accordo aziendale per lo sviluppo dell’energia geotermica e l’alimentazione di un centro dati di Google. È nata un’altra partnership tra Fervo e East Bay Community Energy per l’acquisto di 40 MW di elettricità.

La promessa dell’energia geotermica

L’acquisto di questi impianti serve a soddisfare la crescente domanda di energia pulita. Tim Latimer afferma:

La nostra missione è quella di soddisfare questa crescente domanda mettendo in rete gigawatt di energia a zero emissioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7″. Questo ultimo investimento ci permette di realizzare questi piani ambiziosi”.

Il Dipartimento dell’Energia è a sua volta molto interessato a questa promettente fonte energetica. Il Dipartimento ritiene infatti che l’energia geotermica potrebbe fornire elettricità a decine di milioni di case e aziende negli Stati Uniti.

Matt Trevithick, partner di DCVC, sostiene che Fervo sarà in grado di garantire che l’energia geotermica possa soddisfare tali esigenze in futuro:

“Gli Stati Uniti hanno bisogno di 200 GW di energia pulita e affidabile per realizzare una rete elettrica senza emissioni di carbonio. Fervo è pronta a rendere la geotermia importante quanto il solare e l’eolico per il nostro futuro energetico”.

In particolare, l’energia geotermica di Fervo ha attirato investitori che vogliono contribuire alla transizione energetica globale. Bruce Hogg, amministratore delegato e responsabile dell’energia sostenibile di CPP Investments, ha dichiarato:

“Fervo si inserisce perfettamente nella nostra strategia di espansione del nostro portafoglio di asset rinnovabili per sostenere la transizione energetica globale”.

CPP Investments ha stanziato 20 milioni di dollari per la raccolta di fondi di Fervo. Utilizzando le tecnologie di esplorazione ed estrazione degli idrocarburi per l’energia geotermica, Fervo rappresenta un modello di transizione energetica.

Articles qui pourraient vous intéresser